venerdì 4 gennaio 2013

I wanna be a diva but...c'è crisi!!!


La prima diva che vi presento nel 2013 è ancora viva e vegeta e soprattutto italiana. Silvana Pampanini nasce a Roma da una famiglia veneta, che le permetterà di studiare al conservatorio e ad un'istituto magistrale. Sarà proprio durante gli studi che una sua insegnante la segnò al concorso di Miss Italia. La giuria di Miss Italia 1946 (la prima edizione dopo la guerra) eleggerà Rossana Martini come vincente, ma dopo le chiassose e sentite proteste del pubblico, sarà dichiarata anche lei Miss in ex aequo. Dopo la vittoria al concorso di bellezza riuscì a sfondare nel mondo del cinema, nonostante l'ostilità del padre verso quel mondo dei primi anni (dopo pochi anni di successi, infatti, diventerà l'agente del'attrice). Diversi i suoi film e soprattutto le sue grandi collaborazioni in Italia, ma soprattutto ce la ricordiamo per l'interpretazione di Bellezza in bicicletta (film che darà altrettanta fama all'omonima canzone). Le verranno anche proposte diverse collaborazioni con Hollywood che rifiuterà sempre (l'attrice non si fidava dei contratti offerti dalle major, dopo le diverse accuse  dei suoi colleghi oltreoceano), ma vanterà una grande partecipazione nel nord Africa, in Messico, Francia e Spagna. Proprio nelle terre africane le saranno attribuiti diversi flirt con sceicchi e personaggi di spicco, ma lei dichiarerà di aver avuto un solo amore con un personaggio estraneo allo spettacolo, deceduto una settimana prima del loro matrimonio segreto. Un famoso ammiratore di successo è stato comunque Totò, che durante le riprese di un film assieme, chiederà, in invano, la mano dell'attrice. Silvana Pampanini, molto devota a Padre Pio e a Sant'Antonio, infatti, non si sposerà mai e non avrà mai dei figli. Negli anni '70 esce dal panorama cinematografico per dedicarsi agli anziani genitori malati, la rivedremo in televisione negli anni '90 ospite in diverse trasmissioni (è lei che ha portato al successo il mago Silvan, che prenderà proprio questo nome d'arte in onore della sua scopritrice) e protagonista in svariate mini serie televisive. Diciamo che non siamo davanti ad un diva di un calibro eccezionale, ma di una celebrità storica italiana che ha sempre molto tenuto all'eleganza. Per interpretare una donna con così tanto livore estetico senza superare il budget massimo di 100 euro, non potevo che partire da un cappotto nero in taglio maschile (River Island, 30euro) al quale abbinarci un lungo pellicciotto sintetico a forma di gilet da portare sopra (Pull&Bear, 30euro). Per dare maggiore sensazione vintage aggiungete una passata con fiocco nero in testa (Tailly Weijiil, 7e50 euro) ed una porchette sempre con un fiocco nero centrale (VeroModa, 24euro).
Tot= 91,50 euro (spero che il restante lo abbiate già speso per Capodanno)
Il consiglio che vi lascio riguarda sempre i capelli...mettetevi la passata col fiocco su un bel chignonne, meglio ancora se avete i capelli molto corti, è giusto dare l'impressione della testa fasciata.

Silvana Pampanini

Silvana Pampanini by lula6 


Alla prossima settimana e....alla prossima diva!

2 commenti:

  1. Lei ora è tutta tirata che fa quasi paura!!!!Ma da giovane ammetto che era vermente incantevole!!!!OVVIAMENTE AMO L'OUTFIT, il pellicciotto che riconosco, e qualla favolosissima POCHETTE!!!!!! *.*

    RispondiElimina
  2. Infatti è un look molto Letizia, va detto

    RispondiElimina