domenica 18 novembre 2012


Questa settimana ho deciso di parlarvi di una delle dive più belle che il cinema abbia mai avuto. A parer mio Brigitte Bardot è stata la vera icona di sensualità e bellezza che il mondo del cinema e della musica pop potessero avere. Anche chi la portò subito dentro al mondo della moda, ad appena 16 anni, aveva probabilmente già visto in lei l'artista che sarebbe stata ed una femminilità senza precedenti. A soli 18 anni è già un'attrice celebre ed ammirata in francia, sua terra natale, e diventerà ben presto moglie per la prima volta. Nonostante i ruoli da protagonista e in film di spessore tardarono a venire, quando iniziò la sua ascesa vera e propria si trovò a fare i conti con una Hollywood che non la voleva. Anche se il cinema americano continuava ad espandersi, grazie anche a figure come quella di Marilyn Monroe, la BB (nomignolo che le venne dato dalle sue iniziali) europea non fu accolta a braccia aperte. La disinvoltura con cui indossava i bikini o i monokini, il fatto che aveva già tradito suo marito ed era arrivata ad un secondo matrimonio con un terzo uomo, ed i ruoli sensuali che si divertiva ad interpretare non furono benvisti dall'America ben pensante ancora regolata dal codice Hays. Tutto ciò non fermò comunque la diva che ebbe tutto il tempo e tutto lo spazio per affermarsi in europa e soprattutto diventare un colosso mondiale.
Ebbe un solo figlio, dal secondo matrimonio, e poco dopo il parto tentò il suicidio. C'è chi parlò di crisi post partum, ma soltanto nella sua autobiografia si leggerà di un marito alcolizzato e dalla sua volontà repressa di abortire. Negli anni '70 riprova ad entrare nel cuore degli americani che, più liberi ed aperti, la celebreranno anche come icona di moda. Non solo moda, ma anche il canto caratterizzeranno quegli anni che vedranno però la fine della sua carriera.
Si ritira a vita privata nel sud della Francia, dove vive tutt'ora, con l'attuale marito (esponente della politica della destra francese). Non p rimasta propriamente al buio in quanto ha pubblicato diversi libri autobiografici e saggistici dai quali ha ricevuto molte accuse di razzismo, istigazioni contro l'omosessualità e la religione musulmana.
Un bel donnone anche questo che, come al solito proverà a raccontarvi in un outfit con un budget massimo di 100 euro. Tanto per cominciare visto che parliamo di bella vita e di anni sessanta, inizierei con un trench a doppio petto senza maniche (Mango, 66euro), al quale abbinare un bel paio di occhiali a lente ombrata color nocciola per creare l'effetto diva (Stradivarius, 12euro). Infine, l'oggetto accessorio dell'epoca, il foulard, che scelto di cotone, a pois e con uno sfondo color nocciola (Mango, 15euro) non può altro che impreziosire l'insieme.
Tot= 94euro (sul filo del rasoio così è solo classe!!!)
Il consiglio che vi lascio è puramente amichevole, non indossate adesso, con questi climi rigidi, questo outfit...memorizzatelo e sfruttatelo con miglior climi.


BrigitteBardot

BrigitteBardot di lula6 

Alla prossima settimana e...alla prossima diva

2 commenti:

  1. Mamma mia che lei aveva peso il capo lo sapevo!peccato credo sia stata una delle donne più belle del secolo!!!!!!!
    Per quanto riguarda il tuo outfitit: NO VIA SEI TROPPO BRAVA!!ADORO QUELL'ABITINOOOO VOGLIO L'ESTATE!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Di già?! Aspettiamo il tuo b-day, di scartare i ragali di Natale, Capodanno, la Befana ed il mio comply....poi può arrivare l'estate

    RispondiElimina