domenica 11 novembre 2012

I wanna be a diva but...c'è crisi!!!


Figlia d'arte, Liza Minelli (che all'anagrafe risultava Minnelli, ma che cambiò il cognome per renderlo più pronunciabile in terra americana) è senza dubbio un'altra pietra miliare americana di origine italiana, da parte di padre. In questa rubrica abbiamo già incontrato la madre, Judy Garland, ma adesso è arrivato il momento di elogiare ed emulare il look della più giovane figlia, anche se persino questa volta sarà difficile restare in un budget di 100 euro.
La sua fortuna principale sarà proprio quella di esser nata in una casa abitata da artisti: la madre la famosa diva americana ed il padre un affabile regista italiano. Nonostante la relazione fra i suoi genitori non duri molto, la giovane Liza comincerà subito a muovere i suoi primi passi sui palcoscenici seguendo le orme della madre. La sua passione si accende subito, merito anche delle amicizie celebri della madre e degli studi di arte scenica che frequenterà, ma in poco tempo riuscirà subito ad ottenere partecipazioni e parti in diversi musical e film. Ben presto il mondo conoscerà anche le sue doti canore, anche grazie ai duetti che farà con la famosa madre. Nonostante il rapporto con la più celebre Garland sembri perfetto dall'esterno, in realtà la giovane Liza dovrà molte volte provvedere ai suoi fratelli più piccoli e alla stessa madre, a causa dell'abuso di droghe della diva. Non sarà comunque il difficile inquadramento familiare ad arrestare la carriera della Minelli, che diventerà il primo volto dei musical degli anni 70. Tanti anche i matrimoni che l'accompagneranno fino ad allora, ma non le si presenterà nessuna occasione di maternità (che l'artista cercherà per molto tempo). Gli anni '80 la confermano assoluta protagonista come cantante (celebre anche la sua interpretazione in New York, New York che ci regalerà una delle colonne sonore più celebri al mondo) e anche per la cattiva evoluzione della sua vita privata: inizierà ad abusare di alcolici e droghe.
Fortunatamente è entrata in clinica a principio di queste dipendenze ed è riuscita a disintossicarsi, restando anche oggi giorno una celebrità spesso presente in film, concerti speciali e premiazioni per onorificenze speciali, che tutt'ora va a ritirare di persona ed in salute.
Questa artista è sicuramente evoluta e maturata davanti agli schermi, così come la sua forma corporea ed il suo stile che, comunque, cerco di immortalarvi nell'outifit epico del musical Cabaret. Tanto per cominciare la base del look è costituita da un body nero con trasparenze (Yamamay, 34,90 euro) accompagnato ad paio di short con pajettes (TopShop, 25 euro) ed ad un paio di calze con pois o disegni particolari (DIM, 12,90 euro). Per completare il tutto ci vuole  la classica bombetta nera del film (Zara, 26 euro).
Tot= 98,80 euro ( così al limite è classe!!)
Il consiglio che vi lascio riguarda il trucco che, nonostante siate abituate a non valorizzarlo o a calcarlo, vi consiglio un bel rossetto scuro magari sul viola o sul bordeaux da abbinare ad un mascara volumizzante.
LizaMinnelli

LizaMinnelli di lula6

Alla prossima settimana e...alla prossima diva!

2 commenti:

  1. wooooooow ma fantastico il look è perfettooooo!!!VOGLIO TUTTO!!!*.*bravaaa!!!
    Lei devo dire mi garbi è un bel personaggione e sono felice che a differenza della madre sia riuscita a superare il suo periodo buio...non dev'essere facile essere nata come "figlia di", e riuscire cmq a diventare una DIVA al pari se non superiore di Judy Garland...

    RispondiElimina
  2. Anche secondo me ha fatto un pò di scarpette da Dorothy alla madre

    RispondiElimina