mercoledì 22 febbraio 2012

Pop corn sul divano


Mentre la rubrica in preparazione continua ad essere in preparazione ( vi giuro che la sto portando avanti, ma è un progetto a lungo termine), continuo a promuovere il mondo del cinema. Oggi vi propongo un film in maschera, in quanto giorno successivo all'ultimo di carnevale, ed uno di paura che lega fede e mondo delle tenebre, in ogni caso avrete a che fare con dei bellissimi fustacchioni.

SHERLOCK HOLMES II


Il secondo capitolo di un successo è sempre molto difficile e anche in questo caso la nostalgia del primo capitolo si sente chiara e forte. I due attori restano degni di nota, i personaggi carismatici e affascinanti, ma la trama si fa noiosa e interminabile. Mentre lo guardavo sono arrivata al punto di domandarmi quando arrivasse la fine; molte scene potevano essere tagliate e tante altre sviluppate un pò di meno, giusto per non fare stare 2h e mezza lo spettatore con gli occhi fissi sullo schermo.

LA NONA PORTA




Per quanto ci possa piacere Johnny Depp in questo film (devo ammettere anche un pò datato), non riesce a far fuoriuscire tutto il suo potenziale (al quale ci ha abituati col passare degli anni). Una storia esoterica che parla del demonio e dei messaggi che ha lasciato sulla terra in forma di profezia e tratta anche dei poveracci a cui non resta che raccoglierli, frammento per frammento, ricomporli, tradurli e rimanerne vittima. Una storia  decisamente anni '90, dove la donna viene ancora vista come una playmate che è scesa a patti con l'oscurità.

2 commenti:

  1. A me Sherlock Holmes mi è piaciuto molto, anche se effettivamente 2 ore son troppe, si poteva levare qualcosa!!!Ma devo ammettere che è uno dei pochi film d'azione che mi garba!La Nona Porta non l'ho mai visto, ma avevo sentito infatti che non era granchè...mi sa che dopo la tua recensione, che di solito te c'azzecchi...non lo guarderò proprio!!

    RispondiElimina
  2. Uh grazie....farà l'astrologa del cinema :P

    RispondiElimina