mercoledì 13 novembre 2013

Al Festival di San Remo li chiamerebbero Big


Le classifiche musicali, in questi ultimi tempi, si sono riempite di grandi ritorni quali Luca Carboni, Vasco Rossi e Ligabue (solo per citarne alcuni); ma quello che stupisce ancora di più sono i "grandissimi" ritorni degli artisti dell'epoca ancora prima (per intendersi quelli che hanno affascinato e fatto innamorare i nostri genitori). Ho deciso di dedicare questo post proprio ai cari big della musica che, nonostante l'età e il successo avuto, hanno deciso di dedicarci ancora emozioni (e magari farsi conoscere anche alla nuove generazioni).

ORNELLA VANONI


Per galanteria e per cronologia, la prima che vi presento, è Ornella Vanoni. Grande cantante, che ho immortalato anche nella rubrica del blog dedicata alle dive, che ha pubblicato un nuovo album per il sociale lo scorso 10 settembre. Album da me definito per il sociale perchè molto impegnato in temi quali immigrazione e integrazione.

GIANNI MORANDI


Il primo di ottobre, invece, è tornato il romantico Gianni Morandi che con il suo singolo E poi arrivi tu si è riproposto come portabandiera degli innamorati. Anche il suo album è uscito nella stessa data d è diventato ufficialmente l'inno delle nuove coppie e la riprova di quelle ormai consolidate (e che sempre sulle sue note si innamorarono trentacinque anni fa).

RITA PAVONE


L'altra lady della mia personale playlist di big è Rita Pavone. La dinamica cantante ha riproposto la sua voce da coro gospel in un nuovo album, uscito lo scorso 8 ottobre, tutto in inglese e tutto con ritmi jazz. Anche lei ed il suo divismo racchiuso in un 1,53 di altezza, sono state protagoniste della mia rubrica I wanna be a diva but...c'è crisi!

ROBERTO VECCHIONI


Sapere che il 17 ottobre è uscito l'album di Roberto Vecchioni e che, almeno per una settimana, ha superato le vendite di Miley Cyrus sono pure gioie. C'è ancora chi ascolta della buona musica e che si lascia conquistare da pietre miliari quali il nostrano Vecchioni, che è stato candidato, niente di meno che, al Nobel della letteratura.

CLAUDIO BAGLIONI


Partendo dal presupposto che il nuovo album dell'artista è uscito il 22 ottobre, che mia madre è stata per anni follemente innamorata di lui e sottolineando che mia madre è nata il 22 ottobre...Inizio a credere che Claudio Baglioni sia mio padre. Ironia a parte non poteva mancare fra i grandi ritorni l'altro grande poeta della musica italiana. La sua voce graffiante e da un'eleganza imbarazzante torna ad ammaliare i suoi fan che erano stati lasciati con un "da adesso mi ritiro a vita privata..." 

RENATO ZERO


Il 29 ottobre, per i sorcini, è stata festa nazionale in quanto è uscito Amo Capitolo II, il nuovo album di Renato Zero. Già lo scorso anno l'artista ci aveva deliziato col suo album Amo Capitolo I, ma tutta la sua energia e tutta la sua poesia danno il meglio di sé in questo secondo capitolo (soprattutto il primo singolo estratto Nessuno tocchi l'amore, che è una fervida critica al reato del Femminicidio).

ADRIANO CELENTANO


Ultimo della serie è il molleggiato. Il 6 novembre è uscito anche la sua ultima fatica sempre impegnata e politically incorrect che già dal suo primo singolo estratto Ti fai del male, che insiste con un martellante "Se non voti ti fai del male" come refrain,  mostra ancora la sua carica e la sua voglia di rivoluzione viscerale.

Vi fanno piacere questi ritorni di massa? Quale preferite fra questi? Chi vorreste come prossimo ritorno Big?

2 commenti:

  1. Ma a parte alcuni casi come vecchioni, zero e celentano, sono un po' più tipa da largo ai giovani....certo è che se i giovani sono i modà, allora mi becco la vanoni con gioia ecco!!! cmq bellissima la cosa di baglioni come tuo padre ahahahahhahaha!! mia mamma era fisata con renato zero invece....ma sn sicura che la mi' mamma non gli sarebbe mai garbata!!

    RispondiElimina