lunedì 8 aprile 2013

I wanna be a diva but...c'è crisi!


Questa settimana copiamo il look da una diva nostrana che pochi anni fa ci ha abbandonato ma che resterà immortale per bravura e bellezza. Sto parlando di Sandra Mondaini la donna della televisione italiana, nonchè la prima conduttrice italiana. Fin da piccola viene abituata al successo in quanto il padre, molto orgoglioso della bella figlia, decide di proporla per un casting pubblicitario, che cercava volti di bambini, per una campagna contro la tubercolosi. Ovviamente ottenne la parte e diventò subito un volto celebre per gli immensi manifesti che invasero la città. Sempre per la famiglia, in questo caso per dare un aiuto economico, anche da grandicella torna a cercare visibilità come modella e infatti diventa un volto fisso per una rivista dell'epoca e per la firma Borsalino. Dopo questi eventi fu chiamata a fare la valletta teatrale per uno show dove mostra di essere una ragazza molto ironica e di avere una buona parlantina, tanto da guadagnarsi un posto fisso in radio. Nel 1954 in Italia ci fu la prima messa in onda televisiva e Sandra Mondaini era presente come valletta per un programma televisivo. I primi anni tornà in posizioni marginali all'interno dei programmi tv, ma dopo qualche anno tornò ad essere una protagonista assoluta del mezzo. Nel 1958 conosce Raimondo Vianello durante le riprese di un film e quattro anni dopo i due si sposarono, creando così la coppia più inossidabile del panorama televisivo. Non furono solo due semplici coniugi ma anche una coppia lavorativa molto affabile ed incassarono successi televisivi, cinematografici e radiofonici memorabili. I due, sempre insieme, affrontarono il salto nel buio del passaggio dalla Rai alla allora sconosciuta rete Fininvest. La tv commerciale rese tanto successo ai due coniugi che non abbandonarono più la Mediaset fino al 2007, anno del loro ufficiale ritiro dalle scene a causa della vasculite che obbliga la Mondaini ad una sedia a rotelle. La salute della conduttrice italiana peggiorerà definitivamente nel 2010, con la morte del marito che la porterà ad aggravarsi ed infine a spengersi solo un anno dopo.
Per interpretare il look della donna italiana del post guerra, con un budget massimo di 100 euro, non posso altro che suggerirvi un bell'abito con gonna a ruota color pastello (H&M, 30euro) da abbinare ad un paio di orecchini in simil perle in color sabbia (Bala Boosté, 9euro) con una collana a più fili di perle in coordinato (Bala Boosté, 18euro).
Tot= 57 euro (Forse è la cifra più bassa che sono riuscita a presentarvi)
Il consiglio che vi voglio dare riguarda la scelta delle scarpe, io se optassi per questo outfit sceglierei un tacco, non esageratamente alto, abbinato ad una decoltée a punta (magari in color sabbia o dorata).

SandraMondaini


Alla prossima settimana e...alla prossima diva!

2 commenti:

  1. ADORABILE!!!!!!!SEMPLICEMENTE TRA I MIEI MITI IN ASSOLUTO, una donna elegantissima e simpaticissima, tutto ciò che aspiro ad essere da grande!!!
    e il tuo look lo rappresenta benissimo!!!!!!!ottima la scelta dei gioiellini bala boostè!*.*

    RispondiElimina
  2. La coppia più bella del mondo :°(

    RispondiElimina