giovedì 25 ottobre 2012

Italiano-Parrucchese Parrucchese-Italiano


Sicuramente ne avrete avuto a che fare o ne avete persino uno in famiglia, e capirei il vostro status di disagio, ma avere a che fare coi parrucchieri non è così facile.
Quando andiamo dal parrucchiere è molto difficile farci capire sul serio ed il più delle volte quando diciamo una cosa ne fanno un'altra...

Diamo una spuntatina? 
A logica verrebbe da pensare che le forbici in mano le tiene come accessorio visto che vuole fare una "spuntatina". In realtà ha già in mente di tagliarvi tanti, ma tanti capelli da farvi venire degni dubbi sulla vostra sessualità. Della serie entrate donna dal parrucchiere e uscite pseudo uomo, con il solo dubbio vagante di cosa significhi in realtà "dare una spuntatina".
Una volta che avete constatato sul dizionario di casa che la fantomatica "spuntatina" sono proprio i 2 cm che vi aspettavate di vedere in meno, armatevi e premunitevi e la prossima volta che andate dal parrucchiere esplicitate (con tanto d'immagini a colori e sottotitoli nel linguaggio dei segni) cosa intendete per voi per "dare una spuntatina".


Ti aggiusterei...sei un pò fuori taglio
Partendo dal presupposto che 4 mesi fa eri stata da Edward mani di forbice versione de noattri, il parrucchiere, che ti aveva ristretto la testa rendendoti mascolina e piuttosto incerta sulla lunghezza dei tuoi capelli; se torni dal parrucchiere non sarà per farteli ritagliare. Ipotizzando, appunto, che non ti sia piaciuto il taglio e che ad ogni cm che acquistavi in lunghezza di capelli stappavi una bottiglia di champagne, se ti senti dire che "sei fuori taglio" dì al tuo parrucchiere che ci resti volentieri. Essere fuori taglio, in gergo parrucchierese, sta proprio per "ti sono leggermente ricresciuti i capelli, posso ritagliarli raso nuca come la prima volta visto che mi era tanto piaciuto?".


Colpi di luce o colpi di sole?
Batti un colpo se ci sei...disse il parrucchiere quando si ritrovò la povera sventurata svenuta sul pavimento della boutique. E pensare che aveva solo confuso il colpo di luce col colpo di sole...peggio che un colpo di sonno in autostrada! E pensare che si vedeva con dei riflessi sul biondo che parevano fatti proprio dal sole, e adesso si ritrova con le classiche mechès anni '90...che colpo al cuore. Per evitare il colpo di rivoltella che ha avuto la nostra amica ricordatevi sempre che per un parrucchiere il colpo di sole è come la mechè, e che il colpo di luce è un piccolo ritocco naturale...ma ricordatevene...non avrete sempre un colpo di c... ops fortuna!


Vuoi che sfiliamo??? Sicura??? Non volevi scalare???
Fidati non c'è 50 e 50 che tenga, non ci saranno aiuti dal pubblico e tanto meno la telefonata alla mamma a darti la soluzione al dilemma dello sfilare e/o scalare. Pure io c'ho messo una vita a capirlo ma adesso so benissimo che personalmente, avendo i capelli molto fini e dunque apparentemente pochi, non posso sfilarmeli, in quanto sembrerei una malata di alopecia, ma posso permettermi la scalatura per dare un pò di movimento al mio liscio naturale. Dunque se sei capellona puoi sfilarti i capelli per toglierti un pò di massa, mentre se sei riccia attenta a non scalarteli che tagliando la lunghezza delle punte in modo non regolare finiresti per sembrare un grizzly umano.

E voi che errori linguistici commettete generalmente dal parrucchiere?

3 commenti:

  1. AHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAH BELLISSIMO SCRIVICI UN MANUALE!!!!!!QUANTO E' VERO DELLA SPUNTATINA!!!E DELLO SCALARE!!Quello è il mio più grande errore linguistico: li voglio un po' scalare! E partono a scalarti dall'attaccatura dei capelli!:O e ti viene tipo roba anni 90 tipo Donna di beverly hills!:O
    Ma il mio errore peggiore fu la prima volta che chiesei: VORREI SCHIARIRE I CAPELLI!:OOO

    RispondiElimina
  2. Anche io ho capito a laude spese la differenza fra "colpi di sole" e "colpi di luce"

    RispondiElimina
  3. Care lettrici, dovreste chiedere a persone che sono nel mestiere, se avete domande, posso rispondere! xo xo E.G.

    RispondiElimina