sabato 20 ottobre 2012

I wanna be a diva but...c'è crisi!


Finalmente sono nuovamente occupata e da lavoratrice ho meno tempo da dedicare al mio blog, ma sicuramente trovo un ritaglio per una delle mie rubriche preferite: quella dedicata alle dive e ad alcuni accorgimenti di look per copiarle e rimanere in un budget massimo di 100 euro. Oggi entriamo nella vita di Judy Garland, famosa artista tutto fare dell'America degli anni '30. Diventa una stella proprio in quell'epoca grazie anche alle sorelle, poichè in loro compagnia formò il gruppo delle "Gumm Sisters" (il vero nome dell'attrice è infatti Frances Ethel Gumm) che ballando e cantando si esibivano su vari palcoscenici di Chicago. Proprio in una di queste serate fu scoperta da un talent scout della celebre MGM, che in poco tempo la rese la più brillante e giovane star del momento. La ragazza non aveva ancora sedici anni quando si trovò davanti al grande schermo ad interpretare una giovane ragazza canterina e ballerina, e non bisogna aspettare molti anni per vederla brillare nell'interpretazione di Dorothy nel musical Il mago di Oz (parte che le farà guadagnare persino l'Oscar). Un successo che le farà assaggiare anche l'altra faccia del mondo cinematografico, perchè da allora sarà costretta dalla major a non modificare statura e peso aiutandosi con degli antidepressivi, che non riuscirà ad abbandonare per tutta la sua vita. Mentre continuava a collezionare successi e fama sullo schermo, la sua vita privata sembrava andare a rotoli, in quanto ancora giovanissima era già al secondo matrimonio e persino ad un nuovo divorzio. Questa storia sarà però la più importante fra i quattro matrimoni dell'attrice, perchè è quella col regista Vincenzo Minnelli, dal quale nascerà la futura star Liza Minnelli. Gli anni '50 saranno comunque quelli più bui per l'attrice che divorzierà per la terza volta e sarà licenziata dalla MGM in seguito al fiasco di un film, dove l'attrice era visibilmente gonfia e provata daglia nti depressivi e dallo stess degli impegni lavorativi. Si ritirerà pochi anni dopo dalla carriera cinematografica, ma continuerà a cantare e proprio dopo aver stabilito le date dei futuri concerti fu trovata prematuramente morta nel bagno del marito di allora. L'autopsia dichiarò che l'attrice era morta per abuso di barbiturici ed un medico amico di famiglia, che l'aveva visitata qualche anno prima, confessò di aver già diagnosticato in privato all'attrice pochi anni di vita, a causa della cirrosi di cui era affetta.
Un'altra triste storia che mi mette in difficoltà a cambiare argomento, in ogni caso il nocciolo della nostra rubrica è sì conoscere questi profili così emblematici e nascosti, ma anche provare a copiarle in fatto di stile in tempi di crisi. Per emulare la Garland mi sono ispirata al celebre outfit di Dorothy de Il mago di Oz. Tanto per cominciare è necessario un vestitino blu denim che crei un effetto casacca (Mango, 35euro) al quale abbinare le celebri scarpette rosse (Bata, 60euro). Per perfezionare il look aggiungete dei gambaletti trinati bianchi da lasciare in mostra (Sampellegrino, 6euro).
Tot= 101 euro (contando tutte le volte che vi ho fatte risparmiare non potete lamentarvi)
Il consiglio che vi do riguarda questa settimana riguarda i capelli. Un outfit così leggero e pret à porter non necessita delle codine a bambolina dell'attrice, o del fiocco alla francese, ma un fresco cignon è la soluzione adatta.


JudyGarland

JudyGarland di lula6 

Alla prossima settimana e...alla prossima diva!

2 commenti:

  1. Oddio ma che carino questo outfit da Mago di Oz!!*.* lo adoro!!!!!!c'è da dire che pure lei è stata sfortunata porella!L'unica cosa buona è stata sua figlia...una vita strana anche la sua, però diciamo che ha generato una nuova diva ecco!!

    RispondiElimina
  2. Chi ce l'ha nel sangue ce l'ha nel sangue...

    RispondiElimina